Arriva direttamente dalla scuderia VREC il cantautore Valerio Sanzotta con un album sognante e penetrante (per le orecchie giuste, s’intende) intitolato “Prometeo liberato”. Un concentrato emozionante per gli amanti delle storie da cantautorato e delle atmosfere sognanti che si mischiano a poesia e parole. Valerio Sanzotta riesce a trasmettere una profonda serenità dalle sue note, dai suoi arrangiamenti e dalle sue idee che riescono in un certo qual modo a dare un tocco di originalità a tutto ciò che riguarda il suo modo d’intendere e volere la musica. “Prometeo Liberato” è ottimo pane per ottimi denti, per tutti coloro che cercano ancora nella musica qualcosa di emozionante e profondo e non un qualcosa di “usa e getta”, pronto per l’uso per poi esser dimenticato in un qualsiasi dimenticatoio. Il cantautore riesce e vuole lasciare il segno e lo si può intendere benissimo da brani come “Moonshiner”, “L’amore non viene col giorno” e “Tempesta” tra i brani più belli che si possono ascoltare scorrendo tra la tracklist dell’album. Un buon punto di forza del disco è che le melodie, pur rientrando in una sfera cantautoriale dove le parole regnano sovrane, non stancano, non annoiano e non lasciano spazio ad alcun tipo di critica. “Prometeo Liberato” è un ottimo disco che andrebbe consumato lentamente, davanti ad un buon vino, a cuor leggero. Consigliatissimo per tutti gli amanti di cantautori in pieno stile Paolo Benvegnù.

https://www.youtube.com/watch?v=70ZuZ_NN18o
https://www.facebook.com/ValerioSanzotta/