Ciao! Grazie per esser qui con noi! Per prima cosa volevamo chiederti… com’è nato il tuo progetto?

Ciao. Per pura esigenza catartica espressiva

Quali sono le maggiori influenze che hanno caratterizzato il vostro sound?

Sicuramente Black Sabbath, Slint e QOSTA

Come vedi il panorama italiano in questo momento?

Sinceramente, non ho la piu’ pallida idea. Non seguo molto il panorama. Sono stato incuriosito a livello romano da Lucio Leoni, questo si. Per il resto non posso fare nomi, perche’ non ricordo.

Da poco è uscita una cover in versione Tedio, ce ne vuoi parlare?

Si. Brano acustico e folk, rivisitato da molti big, che aveva attirato la mia attenzione, grazie a quel genio di Jack White per la sua interpretazione. Abbiamo deciso di rivisitarla in chiave personale, aggiungendo nel bridge della parte centrale, una “composizione” originale.

Sono molto soddisfatto del risultato sia audio che video, considerando che sara’ da apripista per il nuovo lavoro.

Quali sono i vostri progetti futuri?

Uscirà, se non ci sono intoppi futuri, il nuovo disco per Settembre dal titolo Black Shapes.

Sara’ crudo, sporco e saturato, per la maggior parte dei brani.

Grazie per l’intervista, qui puoi ringraziare chi vuoi!

Ovviamente voi, per l’ interesse, Lorenzo D’Antoni, Federico e tutti coloro che hanno mostrato interesse al nostro lavoro. Grazie.

Link nuovo singolo –> https://www.youtube.com/watch?v=9YaSbLGinpU&feature=youtu.be
Facebook –> https://www.facebook.com/TEDIOMUSIC/

Tedio