Silent Carnival è il progetto solista di Marco Giambrone già membro delle band Marlowe e Nazarin.

Il suo ultimo album intitolato Drowing at low tide pubblicato per Viceversa è un mix di sonorità folk oscure, slowcore in cui melodie fragili, rumore e silenzio che, mescolandosi tra loro riescono ad imprimere nell’ascoltatore una sensazione di autentica intimità con la musica stessa e Silent Carnival.

L’album è un susseguirsi di suoni e silenzi che trasportano verso un piccolo mondo scuro in cui potersi però allo stesso tempo rispecchiare, dolcemente. Un sound che riesce a lenire sofferenze e malinconie di ogni genere con maestria e leggerezza. Uno dei brani che durante l’ascolto dell’album ha lasciato maggiormetne il segno è A Place, una ballad oscura e sinistra che racchiude in sé una quasi ninnananna che lascia spazio a visioni e suggestioni di ogni genere.

L’album in conclusione risulta essere un ottimo prodotto in cui sia appassionati del genere che non potranno più o meno rispecchiarsi.

Le tracce sono piccole perle da tenere strette e conservare nel profondo, senza indugio alcuno.

 

nelmuschio.