Ritornano gli anconetani Secret Sight con il loro post punk dark wave ed un album nuovo di zecca intitolato “Shared Loneliness” che tramite montagne di echi, chitarre reverberate e melodie imprimibili a fuoco nella mente, riescono a stupire l’ascoltatore nostalgico e non solo.

“Shared Loneliness” è un tripudio di emozioni controverse che trovano sfogo in un angolo a volte alquanto dimenticato di genere musicale, semplicemente destinato a pochi intenditori. Le influenze darkwave sono presenti nel lavoro in maniera massiccia e tutto ciò che ruota intorno all’aura della band è semplicemente un continuo richiamo al post punk di generazione passata, il tutto, miscelato in chiave moderna, riesce a dare all’ascoltatore la sensazione di “ben fatto, ma purtroppo già sentito”. E’ questo il più grosso limite di “Shared Loneliness” quello di interpretare alla perfezione qualcosa che è già stato fatto senza aggiungere qualcosa di vero e proprio ad un filone musicale abbastanza vetusto.

D’altro canto i Secret Sight riescono nell’impresa di uscire buoni suoni ed ottime atmosfere con melodie che davvero non riescono a togliersi dalla mente, cosa che oggi, sembra quasi un’utopia per la maggior parte dei dischi schizzati fuori in un mercato discografico impazzito. Il sound solido ma allo stesso tempo etereo riesce a dare la giusta forza ad una band che probabilmente non riesce a scollarsi da dosso troppe influenze del passato. “Shared Loneliness” potrebbe essere un punto d’arrivo ma anche un punto di partenza per una migliore e maggiore sperimentazione sonora che potrebbe culminare in qualcosa che davvero prima di oggi non sia passata nemmeno per sbaglio dalle orecchie.

Infatti, se la bravura consiste nell’innovazione possiamo pure dire che l’innovazione non si sostanzia nella bravura e di certo i Secret Sight hanno qualità e stoffa da vendere che però deve essere canalizzata in qualcosa di davvero stupefacente che siamo certi, vedrà la luce da qui a non molto. “Shared Loneliness” è una buona prova sonora per un’ottima band che ha ancora tanto se non troppo da dire ed è proprio sulla fiducia e sui buoni suoni che ci hanno regalato i Secret Sight che “Shared Loneliness” diventa disco del mese di Agosto.

https://www.facebook.com/secretsight/

 

 

nelmuschio.