I Nonmipiaceilcirco ritornano con il loro settimo album “Let’s get away from here” dal sapore folk rock cupo ed intimo allo stesso tempo.

Il disco presenta le classiche sonorità cantautorali con sfaccettature di originalità ed un senso malinconico nostalgico che si strascica per tutta la durata dell’album.

Strizzando l’occhio ad autori come Giorgio Canali ed in generale al cantautorato italiano degli ultimi anni, i Nonmipiaceilcirco presentano un disco essenziale e senza fronzoli, diretto e pieno di energia e sferzate diritte che arrivano dirette allo stomaco.  Gli arrangiamenti sono partiti da una chitarra classica e, a volte, da strutture percussive. I testi rappresentano le contraddizioni del vivere in un posto remoto. “Let’s geta away from here” scorre piacevolmente ma necessita di diversi ascolti per essere apprezzato ed interiorizzato altrimenti si potrebbe scadere sul giudizio banale e senza senso. In sostanza il nuovo lavoro dei “Nonmipiaceilcirco” è un lavoro completo e pieno di tante “cose” che dovrebbero essere ascoltate ed analizzate singolarmente per un’accurata analisi su testi ed arrangiamenti. Nel complesso, il disco è un buon disco folk rock ed la sua unicità è facilmente rinvenibile anche per le orecchie meno esperte e preparate. Buon settimo lavoro, maturo e semplice allo stesso tempo, da veri professionisti.

Lory/nelmuschio