“Moon” è il nuovo album di Kory Walt Blek, cantante, compositore, produttore e musicista di Campobasso. Il suo lavoro spazia tra il rock, il progressive, lo space rock con una forte influenza di musica classica. Il suo lavoro risulta essere nel complesso molto preciso e ben pensato, maturo e complesso e semplice allo stesso tempo. Un pop d’autore miscelato alle diverse influenze sopra citate che dona carattere e spessore alla composizione. Ispirato da artisti come David Bowie, Queen, Rolling Stones, The Who, Muse, Led Zeppelin, Pink Floyd e molti altri, inizia a comporre seguendo tali influenze. A Gennaio 2017 è uscito il suo primo lavoro in studio “Timeless”, seguito dal secondo “Lu – The Album” disponibili su Itunes, Tim Music, Amazon, Google Play e in streaming su Spotify. “Moon” è il terzo lavoro in studio di Kory Walt Blek, un album con sonorità più pop/elettroniche, con influssi di musica alternative rock e progressive, per poi arrivare ad assaporare musica classica nella sinfonia finale. Un album dalle mille sfaccettature, nel quale si coglie a pieno il magico, strano e surreale mondo di Blek, con le sue atmosfere fiabesche. “Moon”, come i predecessori, è un album in cui Blek fa tutto da solo, dalla composizione, agli arrangiamenti, alla produzione. Un mondo a parte, dove perdersi per non ritrovarsi più. Il disco risulta essere molto interessante sotto molti punti di vista ed il sapere che il tutto viene da una sola mente fa ben pensare. “Moon” è una buona occasione per approcciarsi ad alcuni stili che solitamente non possiamo sentire in radio in quanto non rientra in quel genere di musica usa e getta. Una buona composizione ed un’ottima prova di stile per l’artista. Promosso a pieni voti.