Abbiamo intervistato la band siciliana Giufà, in attesa del loro nuovo lavoro e dei loro nuovi concerti tra Italia ed Europa, questo è stato il risultato! Buona lettura!

Ciao ragazzi! Quando è cominciata la vostra avventura in musica?

Ciao, la nostra avventura è iniziata nel 2008 ma l’inizio “artistico”, vero e proprio risale al 2012 con il primo nostro singolo “Brucia”

Il vostro genere non si sente spesso in giro come altra musica, vi siete mai chiesti come mai in Italia funzioni così?

Sostanzialmente la Musica che passa attraverso i media italiani è quella pop del momento, e a parte qualche radio/Tv indipendente, nessuno ha l’interesse di passare qualcosa di diverso dei palinsesti dei grandi network.

Vediamo che suonate molto all’estero, potrete dirci qualche vostro appuntamento? Festival?

Si, grazie al nostro mix musicale e al fantastico lavoro della nostra etichetta (Escudero Records) siamo molto presenti nel panorama musicale europeo.  Abbiamo ufficializzato molte date di questo PropagangsterTour 2018. Tra le tante ci saranno alcuni dei festival  molto importanti come il Paleo Festival il 21 e 22 Luglio a Nyon in Svizzera, e il Boomtown a Winchester l’11 agosto in Inghilterra!

Da dove nasce l’idea di Propagangster?

Propagangster nasce dalla voglia di far arrivare al pubblico la nostra energia e la nostra voglia di far divertire. E’ un mix di generi che spaziano dal Klezmer al Punk al Dubstep davvero esplosivo!  Mentre sotto il punto di vista del testo ,  il brano affronta in chiave ironica la tematica del mass media control  nell’odierna società della comunicazione.

Con chi vorreste collaborare? Non valgono artisti con cui avete già collaborato!

Nel panorama europeo ci sono tanti artisti validi che ci ispirano e che rispecchiano molto il nostro modo di fare musica …. Ci penseremo più avanti  J

Progetti per il futuro

Sicuramente il prossimo passo sarà la realizzazione del terzo disco!

Facebook Giufà

Guarda il video di Propagangster, qui!

Foto promo giufa 1