Lorenzo Giannì è un cantautore siracusano che il 17 Febbraio pubblicherà l’album d’esordio Gramigna, un mix di sonorità eterogenee che portano al sound complessivo dell’album una ventata di novità miscelata a puri classicismi italiani.

Le sonorità dell’album vanno dai Verdena sino a toni Colapesciani ma le influenze che si possono ascoltare sono svariate e moltissime ed a tratti l’album assume toni prog, metal e chi più ne ha più ne metta.

Un lavoro colto e pieno di talento, sorprendentemente realizzato da un’artista giovanissimo e molto talentuoso.

Ad un primo e veloce ascolto l’album può non piacere o non destare molta attenzione, ma ci si ritrova poi a canticchiare brani quali Marta o Tabucchi e Tabaccherie e a intonare nella mente le  linee di basso di brani come  Disperata Vitalità per poi passare al romanticismo di Tasche.

In definitiva un album d’esordio di un’artista da tenere d’occhio, con molte potenzialità e cristallino talento che però probabilmente in Gramigna avrebbe potuto dare ancora di più.

https://www.facebook.com/lorenzogianni97

 

nelmuschio.