I Damasco si formano nel Gennaio 2014 a San Gavino Monreale (Sardegna) per dare vita a un progetto di Rock Alternativo che miscela intenzioni e sonorità noise e grunge a testi prevalentemente in italiano.

L’iniziale e attuale line up è composta da Alessandro Sechi “Dubba” alla voce, Stefano Porceddu al Basso, Enrico Campolongo e Maurizio Congia alle chitarre, Enrico Boi alla batteria. La formazione mostra sin da subito di avere un carattere molto importante a livello musicale, mostrando i denti in un sound roccioso e spigoloso che non ricerca alcun compromesso con il panorama musicale odierno, una vera e propria presa di coscienza di ciò che si è e di ciò che si vuole fare.

Ascolta qui.

Il Primo album rispecchia le iniziali intenzioni del gruppo: un mix di idee che miscela sonorità alternative rock di matrice specialmente americana, con riff graffianti, acidi ma anche morbidi, e tempi non sempre regolari. Basso e chitarre s’intrecciano con riff “differenti” tra loro risultando però parte dello stesso discorso. Le tracce sono 7 (6+ 1 bonus track). I testi sono tutti in italiano e cantano, con voce profonda e calda, il disagio verso gli altri, nel lavoro, nell’amore, verso noi stessi. In sostanza l’album dei Damasco è una vera e propria scarica d’adrenalina che ci ricorda quanto potente possa essere un certo tipo di musica e che impatto potrebbe avere nelle generazioni odierne. L’album ha molte sfaccettature ma un solo unico comune denominatore, la potenza e la forza che si riflette in ogni singola traccia dell’album che, di certo, farà rizzare le orecchie a chi ne capisce e pure tanto.

https://www.facebook.com/DamascoBand/