Valerio Vittoria in arte Calavera reinterpreta il brano “Amandoti” dei CCCP regalandoci una cover dal sapore intimo e minimale proprio in occasione della festività di San Valentino. Una canzone d’amore scritta da Giovanni Lindo Ferretti e Massimo Zamboni dei CCCP e apparsa per la prima volta su “Epica Etica Etnica Pathos” nel 1990. Il brano, reso celebre dalla versione di Gianna Nannini, è una descrizione lucida ed agrodolce dell’amore profondo. Quello che consola, che da malinconia e che si cerca perdutamente.

Calavera lo rilegge con una nuova chiave elettronica dai suoni scuri e notturni, mantenendo però la dolcezza tipica di una canzone d’amore.

Il brano è stato prodotto dallo stesso Calavera con il solo utilizzo di un i-pad ed è stato poi mixato e masterizzato da Manuel  Volpe presso lo Spazio Rubedo di Torino.

Il brano è accompagnato da un video-clip realizzato da Domenico De Monte e prodotto da Labellascheggia.

Guarda il video di “Amandoti” qui —> https://www.youtube.com/watch?v=gqod2emWhxs&feature=youtu.bereceived_1830638626948605