Gli AFU sono una band torinese che porta alla ribalta il concetto di rock in terra italica. Il loro ultimo album “Great Weather No Crowds” spinge forte sull’acceleratore e si dimentica completamente dei propri freni quasi come a dire: “E beh, vi ricordavate come suonava due belle chitarre distorte?”.

Infatti se il trend nazionale ci porta ormai a dimenticare certe sonorità, gli AFU ci ricordano che si buon fare del sano rock semplicemente senza strafare e provocare lagne nell’ascoltatore. Il loro album è un concentrato di pura energia che si sprigiona di traccia in traccia senza lasciare nulla al caso, destando così l’attenzione dell’attento pubblico rock/stoner/metal ed anche l’attenzione di chi non tende verso determinate sonorità ma non le disdegna, infatti, è ormai semplice individuare quando un album (specialmente rock) è stato concepito con criterio e minuziosità, in quanto, da troppo tempo sentiamo spesso dischi che suonano e vivono all’ombra di ciò che è stato in passato.

Gli AFU splendono di luce propria e “Great Weather No Crowds” da la sensazione di una novità del tutto inedita che però porta con sé un bagaglio ed un background musicale non indifferente che permette alla band di spaziare tra diverse sonorità pur mantenendo la propria identità. “Great Weather No Crowds” da la sensazione d’esser un gran album, suonato bene, pensato bene e partorito benissimo, una prova di maturità per la band torinese.

nelmuschiowebzine.